Endometriosi: una malattia subdola con cui molte donne convivono

Subdola e non sempre diagnosticata o diagnosticabile in maniera semplice, l’endometriosi è una malattia con cui molte donne sono costrette a convivere, a volte anche da molti anni e con dolori pazzeschi, senza sapere di esserne affette. Allo stesso tempo nessuna ha fatto nulla fino al 2013 per sostenerle.

DISEGNO DI LEGGE d’iniziativa della senatrice BIANCONI
COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 15 MARZO 2013
Disposizioni per la prevenzione e il trattamento dell’endometriosi

Ha però avuto inizio nel gennaio 2016 la campagna d’informazione per l’endometriosi, malattia molto diffusa e poco conosciuta.

Cos’è l’endometriosi?

E’ una patologia crescente in cui le cellule si scollano, andando ad impiantare dei focolai nelle ovaie, nell’intestino o nella vescica. Questi focolai reagiscono agli stimoli esterni e provocano il dolore.

I dolori sono molto forti, a volte insostenibili e, per questo, spesso invalidanti ma, fino ad ora, questa invalidità non era stata riconosciuta. Sintomi endometriosi possono essere confusi con altre patologie che provocano dolore acuto.

Le cause dell’endometriosi sono ancora sconosciute, ma si stanno studiando, per poter dare una risposta a questa domanda che affligge ormai oltre tre  milioni di donne italiane.

Il disegno di legge a tutela si compone di cinque articoli in cui sostanzialmente si evidenzia che:

L’endometriosi è una malattia invalidante che è stata di recente introdotta tra le prestazioni sanitarie garantite, inclusa nei (LEA) Livelli essenziali di assistenza, assegnando il diritto all’esenzione fiscale a chi soffre di questa malattia

Come in ogni legge italiana che si “rispetti” però, è stato posto un limite all’esenzione. La richiesta d’esenzione potrà essere sottomessa solo dalle donne affette da endometriosi al terzo e quarto stadio, ovvero dalle forme più gravi di questa tremenda malattia. Coloro che sono incluse in questi parametri avranno esenzione totale per ecografie e visite ginecologiche.